SE DESIDERATE LASCIARE UN COMMENTO ANDATE AL LIBRO DEGLI OSPITI

 

- CLIK SUL LIBRO -

 

 

 

AGGIORNATO IL 2 GENNAIO 2017


      

 

ATTENZIONE

 

 

E' VIETATO L'USO DI QUALSIASI CONTENUTO DEL SITO, PREVIA ESPRESSA, AUTORIZZAZIONE DELL'AMMINISTRATORE DEL SITO


BOII-CENOMANI

DAL FIUME PO FINO A PARMA E BOLOGNA

 

 

Gli ÀNARI, una delle principali tribù dei Boii, si sistemarono nel territorio tra Piacenza e Parma, fino al fiume Taro. Il loro territorio confinava con quello dei Cenòmani, abitanti di Brescia. L'abitato di Brescello, a sud del Po, era cenomane anche se in territorio anaro.

Circa un centinaio di tribù boiche si insediarono nel territorio compreso tra il fiume Taro ad ovest e il fiume Montone ad est.

I BOII, furono i primi celti ad insediarsi a sud del Po, provenivano dai territori dell'alto Danubio corrispondenti all'attuale Tirolo e alla Baviera.

I LINGONI, scesero in un territorio, compreso tra il fiume Po e l'odierna bassa Romagna, confinante con il territorio boico. I Lingoni provenivano dalle vallate della Marna. Il fiume Marne scende dall'altopiano di Langres (che prese il nome dai Lingones), e s’immette nella Senna non lontano da Parigi.

I SENONI, originari della valle della Yonne, confinante con la Borgogna, si stanziarono nelle valli del Rubicone, del Marecchia e nell’odierno Montefeltro. La Yonne è un affluente della Senna, in Francia rimane ancora oggi il loro ricordo, nel nome del fiume stesso.

 

Ànari, Boii, Lingoni e Sénoni, scesero nei territori che corrispondono all'Emilia-Romagna di oggi.

Il confine tra i territori dei Sénoni e dei Boii era, secondo la dott.ssa Bertani, il fiume Bidente-Ronco (Utis o Utens), che scorre presso Forlì.

Il limite meridionale del territorio senonico era il fiume Esino, poco a Nord della greca Ancona, mentre il confine con il territorio dei Veneti era il fiume Adige.

I Sénoni emersero come una popolazione nettamente superiore e dominante. Era militarmente più preparata e formata principalmente da molti guerrieri.

Comunque che tra i diversi popoli celti sembra rimanessero delle ostilità e delle tensioni dovute principalmente a dislivelli prettamente culturali.

I Boii e i Sénoni, mantenevano una vera e propria distinzione, oltre che per una ragione di interesse territoriale, anche per diversa mentalità, cultura e tradizioni.

 

 

 

PREMESSA  IMPORTANTE:

 

TUTTE LE DRACME ED EMIDRACME PRESENTI IN QUESTO SITO SONO I MIGLIORI ESEMPLARI DA ME REPERITI, LA MAGGIORE PARTE HA UN'OTTIMO STATO DI CONSERVAZIONE.

 

LE DRACME INSERITE SONO PER  LA MAGGIOR PARTE DI PROPRIETA' DEI MUSEI.

IN MODESTA PARTE  PUBBLICATE NELLE VARIE  ASTE, NAZIONALI ED INTERNAZIONALI.

IN PICCOLA PARTE SONO PROPRIETA' DI  PRIVATI.

 

E' MIA INTENZIONE DOPO UN RELATIVO LASSO TEMPORALE DOVUTO ALLA NOTEVOLE MOLE DI DATI IN QUESTO SITO CERCARE DI CHIARIRE QUALSIASI DUBBIO INERENTE LE DRACME E LE EMIDRACME DEI CELTI DELL'ITALIA SETTENTRIONALE, INSERENDO ANCHE LE DRACME DI CONSERVAZIONE BASSA, AVENTI LE STESSE VARI PROBLEMI, DOVUTI DA FATTORI IMPORTANTI COME LA CORROSIONE, L'OSSIDAZIONE, L'ESFOGLIAZIONE  ECC. .

QUESTI PROBLEMI SONO  CAUSATI DAL TEMPO E IN PARTICOLARE MODO, DAI  VARI TIPI DI TERRENO AVENTI CARATTERISTICHE DI BASSA O FORTE ACIDITA'.

QUESTE PECULIARI CARATTERISTICHE  SONO DOVUTE ANCHE DAI FERTILIZZANTI,  COMPRESI  AGENTI  INQUINANTI  CHIMICI.

 

QUESTA MIA DECISIONE  E' DOVUTA DAL FATTO CHE SOLITAMENTE, QUANDO SI VEDONO DRACME AVENTI UNA  CONSERVAZIONE MOLTO ALTA, SPESSO, IN MANIERA SOMMARIA, SI POSSONO DARE DELLE ATTRIBUZIONI ALEATORIE NON CORRETTE E PRIVE DI QUALSIASI FONDAMENTO.

 

LE DRACME IDENTICHE DI CONIO CHE SONO GIA' NEL SITO E CHE VERRANNO IN SEGUITO INSERITE  SARANNO SEMPRE E NON OLTRE I DUE ESEMPLARI.

 

SEBBENE IDENTICHE, OVVERO PROVENIENTI DAGLI STESSI CONII,  I DUE ESEMPLARI SARANNO COSI' DESCRITTI:

 

LA PRIMA CON LA CARATTERISTICA DI ALTA CONSERVAZIONE:

(BB: BELLISSIMA E SPL: SPLENDIDA).

 

LA SECONDA CON LA CARATTERISTICA DI BASSA CONSERVAZIONE: ( M: MEDIOCRE-qB: QUASI BELLA-B:BELLA).

 

DESCRIZIONE DELLA  DRACMA ALLA VOCE:

 

IDENTIFICAZIONE N°  VI SARA' IL NUMERO IN QUESTO CASO E':  

889-A-  

E LA SCRITTA:

IDENTICA ALLA: 889

 

ESEMPIO:

 

VEDI LA DRACMA 889-A ALLA VOCE:  CENOMANI.

 

 



DRACMA 889-A



TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,390

BELLA GRADO 3 (DA 1 A 4)

13,701

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

889-A- IDENTICA ALLA 889


 

 

DRACMA  N° 1312

 

  

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA

II-III SEC. A.C.

ARGENTO

3,749

SPLENDIDA GRADO 4 (DA 1 A 4)

17,552

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

1312




DRACMA  N° 1312

 

 

QUESTA DRACMA APPARTIENE ALLA CLASSE DELLE MOLTO RARE



NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI SPECIALIZZATI.

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI MUSEALI.


VENDITA IN ASTE NUMISMATICHE:



 

 

DRACMA  N° 1370

 

  

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA

II-III SEC. A.C.

ARGENTO

3,105

SPLENDIDA GRADO 4 (DA 1 A 4)

15,410

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

1370


 

 

DRACMA  N° 1335

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA

II-III SEC. A.C.

ARGENTO

3,330

BELLISSIMA GRADO 3 (DA 1 A 4)

15,872

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

Di difficile reperibilità sul mercato attuale 2010

1335


 

 

 

DRACMA  ND

 


  

N.D.
N.D.

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II-III SEC. A.C.

ARGENTO

2,70

BELLISSIMA GRADO 1 (DA 1 A 4)

16,550

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

ND


 

 

 

DRACMA  N° 689

 

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

III SEC. A.C.

ARGENTO

3,491

SPLENDIDA GRADO 3-4 (DA 1 A 4)

17,300

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

689


 

 

DRACMA  N°1278

 

  

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II-III SEC. A.C.

ARGENTO

3,510

MOLTO BELLA GRADO 2 (DA 1 A 4)

17,450

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1278 CM




DRACMA  N° 1278

 

 

QUESTA DRACMA APPARTIENE ALLA CLASSE DELLE MOLTO RARE



NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI SPECIALIZZATI.

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI MUSEALI.


VENDITA IN ASTE NUMISMATICHE:


NO.



 

 

DRACMA  N° 1431

 

  

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II-III SEC. A.C.

ARGENTO

3,363

MOLTO BELLA GRADO 2 (DA 1 A 4)

17,080

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1431


DRACMA  N° 1431

 

 

QUESTA DRACMA APPARTIENE ALLA CLASSE DELLE MOLTO RARE



NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI SPECIALIZZATI.

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI MUSEALI.


VENDITA IN ASTE NUMISMATICHE:


NO.


 

 

DRACMA  N° 1438

 

  

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

SECONDO DEL III SEC. A.C.

ARGENTO

1,890

BELLA GRADO 1  (DA 1 A 4)

17,080

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1438


NB:

        LA DRACMA N° 1438 HA IL PESO DI GR. 1,890

A CAUSA DELLA FORTE CORROSIONE IL METALLO DI RAME E PIOMBO SONO MANCANTI, ALTRIMENTI IL  PESO SAREBBE STATO INTORNO AI GR. 3,500-4,000.

 

 

DRACMA N° 1539

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

SECONDO DEL III SEC. A.C.

ARGENTO

3,3480

BELLA GRADO 1  (DA 1 A 4)

17,200

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1539


 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II-III SEC. A.C.

ARGENTO

3,382

SPLENDIDA GRADO 3 (DA 1 A 4)

15,742

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1524


 

 

 

GENTILE CONCESSIONE

ARTEMIDE ASTE-ASTA 6E-12-13 MARZO-LOT.6002

DEA MONETE ASTE

 

 

 

GENTILE CONCESSIONE ARTEMIDE  ASTE
GENTILE CONCESSIONE ARTEMIDE ASTE

 

DESCRIZIONE DEL CATALOGO

 

 

Mondo Greco. I Celti. Gallia Cisalpina. Boi-Cenomani, Emilia nord-occidentale. Dracma, imitazione del tipo massaliota. III-II sec. a.C. D/ Testa di Artemide a destra, con collana di perle e orecchini a tre pendenti. R/ Leone deformato gradiente a destra. Cfr. Pautasso 106-111. AG. gr. 3.40 RRR. qSPL.

Tipo c.d. "pesante", in relazione ponderale con l'analoga dracma pesante massaliota. Molto rara. Cfr. a questo proposito A. Pautasso, Le monete preromane dell'Italia settentrionale, p.19.

Base d'asta: € 180

Numero offerte: 16.

Prezzo realizzato: € 610 + diritti di aggiudicazione.

 

 



DRACMA  N° 1900



 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II-III SEC. A.C.

ARGENTO

3,322

SPLENDIDA GRADO 3 (DA 1 A 4)

16,530

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1900


 

NOTA BENE:

 

SEBBENE QUESTA DRACMA ABBIA SUBITO UNA FORTE PULIZIA AD IMMERSIONE CON ACIDI, IN QUESTA IMMAGINE DEL ROVESCIO  SI RIESCE A NOTARE IN MANIERA CHIARA LE SFOGLIATURE DEL METALLO SOTTO IL CORPO DEL LEONE E SULLA BORDATURA, COSI' IN ALTRE PARTI DELLA MONETA.


LE OSSIDAZIONI DI RAME GEMINATO SI NOTANO VISIBILMENTE IN PARTICOLARE MODO AL R/ E POCHE  AL D/

 

 

DRACMA  N° 1900

 

 

QUESTA DRACMA APPARTIENE ALLA CLASSE DELLE MOLTO RARE

 

 

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI SPECIALIZZATI.

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI MUSEALI.

 

VENDITA  IN ASTE NUMISMATICHE: 

 

IN ASTA:  22-02-2012-LOTTO N° 43

ARTEMIDE ASTE-ASTA 6E-12-13 MARZO-LOT.6002

 

 

 

 

 

 

LE MONETE CON LO STESSO CONIO CHE HO VISTO FINO AD OGGI PROVENIENTI DA COLLEZIONI PRIVATE SONO: N°3  TOTALI.

 

 

N°1-   APPARTENENTE A COLLEZIONE PRIVATA CON ALLEGATA LA                DESCRIZIONE: PROVENIENTE DA COMMERCIANTE  -- -- --                      PAGATA LIRE 200, IN DATA 20 FEBBRAIO 1932.

 

N1-    VEDI LA N°1900-APPARTENENTE A COLLEZIONE PRIVATA CON            LA DESCRIZIONE DATATA, OTTOBRE 1972-PAGATA LIRE 5000.

 

Chiedo scusa mi correggo, avevo scritto Ottobre 1952 anziche' 1972.

 

N°1-    APPARTENENTE A COLLEZIONE PRIVATA CON LA DESCRIZIONE: PRIVATO- PAGATA LIRE 28.000 IN DATA, 02 GIUGNO 1988.

 

 

 

 

LE MONETE CON LO STESSO CONIO ILLUSTRATE E AGGIUDICATE DALLE CASE D'ASTA, SONO: N°2  TOTALI.

 

 

N°1

ARTEMIDE ASTE-ASTA,  6E-12-13 MARZO-LOT.6002:

 

Mondo Greco. I Celti. Gallia Cisalpina. Boi-Cenomani, Emilia nord-occidentale. Dracma, imitazione del tipo massaliota. III-II sec. a.C. D/ Testa di Artemide a destra, con collana di perle e orecchini a tre pendenti. R/ Leone deformato gradiente a destra. Cfr. Pautasso 106-111. AG. gr. 3.40 RRR. qSPL.

Tipo c.d. "pesante", in relazione ponderale con l'analoga dracma pesante massaliota. Molto rara. Cfr. a questo proposito A. Pautasso, Le monete preromane dell'Italia settentrionale, p.19.

Base d'asta: € 180

Numero offerte: 16.

 

 

Prezzo realizzato: € 610 + diritti di aggiudicazione.

 

N°2

IN ASTA:  22-02-2012-LOTTO N° 43

 

 
   

CATALOGATA COME FALSI (DA STUDIO MODERNI ECC.)

CONSERVAZIONE FDC.

STIMA EURO 1,00 AGGIUDICATA A EURO 55,00

 

PESO 0,64 (…PESO ERRATO…)

 

 

 

 

NOTA BENE:

 

 

IN ASTA:  22-02-2012-LOTTO N° 43

 

 
   

CATALOGATA COME FALSI (DA STUDIO MODERNI ECC.)

CONSERVAZIONE FDC.

STIMA EURO 1,00 AGGIUDICATA A EURO 55,00

PESO 0,64 (…PESO ERRATO…)

 

 

 

 

IL SIG. G.AULISIO, CURATORE DELLA SEZIONE - MONETE PREROMANE - SUL PORTALE LAMONETA.IT, GIUDICA QUESTA DRACMA  (VEDI  LA N°1900), FALSA.

 

 

 

 

PER QUANTO ASSERITO DALLA CASA D'ASTE: IN ASTA:  22-02-2012-LOTTO N° 43,  HO RITENUTO OPPORTUNO INSERIRE LA FOTOGRAFIA PARTICOLAREGGIATA DI UNA DRACMA PROVENIENTE DALLO STESSO CONIO INGRANDENDO PER QUANTO POSSIBILE I PARTICOLARI.

 

RISULTA ALQUANTO STRANA L'AGGIUDICAZIONE DI TALE DRACMA ALLA SOMMA IRRISORIA DI EURO 55,00.

 

 

 

PER CORRETTEZZA, VERSO TUTTI GLI STUDIOSI DELLA MONETAZIONE CELTICA PADANA, HO RITENUTO GIUSTAMENTE CITARE SIA PER NOME, SIA PER RAGIONE SOCIALE LE PERSONE CHE ASSERISCONO ANOMALIE  RIGUARDANTI LE DRACME E LE EMIDRACME DELLE POPOLAZIONI  DELL’ITALIA SETTENTRIONALE

 

TENGO A PRECISARE COMUNQUE, CHE ESSENDO QUESTO SITO DESTINATO ALLA DIVULGAZIONE TECNICO CULTURALE E NON COMMERCIALE, LE PERSONE IN QUANTO TALI CHE DICHIARANO DEI DUBBI O PERPLESSITA’ A RIGUARDO DELL’AUTENTICITA’ DELLE DRACME E DELLE EMIDRACME RIPORTATE SU QUESTO SITO, DEVONO RITENERSI A TUTTI GLI EFFETTI RESPONSABILI DELLE  LORO AFFERMAZIONI.

 

INIZIALMENTE SARA’ MIO DOVERE VAGLIARE NEL MIGLIORE DEI MODI LE ASSERZIONI POSTE DALL’INTERLOCUTORE, RISPONDENDONE  PERSONALMENTE.

 

SECONDARIAMENTE, SE IL SOSTENITORE NON DOVESSE PER QUALSIASI MOTIVO CONDIVIDERE LE MIE  RISPOSTE INIZIALI, PER UN’ANALISI PIU’ APPROFONDITA, CONVOCHERO’ PERSONALMENTE IN SEDE PRIVATA PER UNA VISIONE ATTENTA DELLA O DELLE MONETE, IL SOSTENITORE E  DEGLI STUDIOSI PROFESSIONISTI DI QUESTA PRECISA TIPOLOGIA MONETALE, PER POTERE DARE SPIEGAZIONI ESAUSTIVE CON LA MASSIMA TRASPARENZA.

 

 

 

DRACMA N° 1540

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II-III SEC. A.C.

ARGENTO

3,3620

MOLTO BELLA GRADO 2 (DA 1 A 4)

15,742

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1540

 

 


 

 

DRACMA N° 1604

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

III-II SEC. A.C.

ARGENTO

3,236

MOLTO BELLA GRADO 2 (DA 1 A 4)

19,400

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1604




DRACMA  N° 1604

 

 

QUESTA DRACMA APPARTIENE ALLA CLASSE DELLE MOLTO RARE

 

 

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI SPECIALIZZATI.

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI MUSEALI.

 

VENDITA IN ASTE NUMISMATICHE:


NO.



 

 

 

 

 

VALUTAZIONE

 

 

-ANNO 2017-

 

 

 

DALLA VALUTAZIONE INIZIALE BISOGNA AGGIUNGERE L’AUMENTO ESPRESSO IN PERCENTUALE IN BASE AL GRADO DI RARITA’

B-BELLA


1° *00,00         - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

2° *00,00         - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

3° *00,00         - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

4° *70,00         - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

 

MB-MOLTO BELLA

 

1° *100,00         - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

2° *150,00         - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

3° *200,00         - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

4° *250,00         - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

 

BB-BELLISSIMA

 

1° *450,00       - R 1 +20%      R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

2° *550,00       - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

3° *800,00       - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

4° *1.300,00    - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

 

SPL-SPLENDIDA

 

1° *2.000,00     - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

2° *2.500,00     - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

3° *3.000,00     - R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

4° *3.500,00      -R 1 + 20%     R 2 + 40%        R 3 + 100%        R 4 + 200%

 

 

Seleziona la popolazione celtica d'interesse per aprire la sezione dedicata