SE DESIDERATE LASCIARE UN COMMENTO ANDATE AL LIBRO DEGLI OSPITI

 

- CLIK SUL LIBRO -

 

 

AGGIORNATO IL 2 GENNAIO  2017


      

 

ATTENZIONE

 

 

E' VIETATO L'USO DI QUALSIASI CONTENUTO DEL SITO, PREVIA ESPRESSA, AUTORIZZAZIONE DELL'AMMINISTRATORE DEL SITO


 

 

NUMERI CODIFICA  DRACME

 

PARTE PRIMA:

 

-1946-1948-1894-1588-1968-1241-1569-500-1217-889-889A-1570-1571-1572-807-654-1506-806-1298-1894-

 

PARTE SECONDA:

 

 

 -1137-1337A-1448-1951-1967-1969-

 

 

CENOMANI

 

Cenomàni

 


PIANURA  LOMBARDA  TRA  ADDA  E  TICINO

 

 

PARTE  PRIMA

 

 

 

 

 

Facenti parte del popolo degli AULERECI, che costituiva uno dei più forti e potenti cantoni nei quali era divisa la gente gallica cisalpina.

 

I confini, con una certa approssimazione sono: a ovest, tra i fiumi Oglio e Adda; a est, verso la sponda occidentale del Garda fino al Mincio; a nord, alle Alpi verso la Valtellina e l'Adamello, e a sud, dal fiume Po verso Cremona.

Come per tutto il resto della regione alpina, si può ritenere in base a dati archeologici che inizialmente si insediarono i Liguri (Taurisci), prima dei Galli.

Poco tempo dopo gli Umbri e gli Etruschi settentrionali.

Nel territorio cenomane si stanziarono queste tribu’:

 

CAMUNNI,  Valle Camonica.


TRIUMPLINI, Valle Trompia.


STONI, nelle Giudicarie.


SABINI,  Valle Sabbia.


BENACENSI, verso la parte ovest sud est del lago di Garda.


ALUTRENSI, Valle di Ledro.

 

E’ Questo il territorio attuale della citta’ di BRESCIA.

 

L'azione di queste popolazioni non si restrinse solamente in questi confini.

Plinio, descrisse i TRIDENTINI, i FELTRINI e i BENACENSI (Cadore) alla popolazione retica, e i Veronesi a quella retica ed euganea unite insieme.

La civiltà cenomane si riscontra in tutto il bacino tridentino e dell'Alto Adige.

Brescia fu denominata da Catullo madre della sua Verona.

Brescia inoltre, era riconosciuta come capitale della regione (Cenomanorum caput).

I Cenomani, alleati dei Veneti furono a favore dei Romani contro gli Insubri.

Gli Insubri furono vinti in battaglia da Claudio Marcello nel 222 a. C.

Si descrisse (da parte dei Romani…), che dopo la battaglia vinta, i Cenomani e i Veneti riconobbero...???... la supremazia di Roma.


Singoli moti di rivolta ebbero tuttavia luogo.


Il primo -moto- fu quello degli STONI che Q. Marcio Re represse nel 118 a. C., guadagnandosi gli onori del trionfo.

Il moto dei Camunni e i Triumplini, con i Venonneti, gli Uberi e con i Leponzi, nel 16 a. C., sotto gli auspici dell’Imperatore Augusto, furono disintegrati da Publio Silio.

 

I guerrieri più bellicosi furono venduti alle varie pubbliche aste, quelli in un certo modo sedati e sottomessi, furono aggregati al finitimo municipio di Brescia.

Per tenere a freno le vinte tribù fu costruita a Brescia una colonia, che, dall’Imperatore Augusto fu chiamata... colonia civica Augusta.

 

 

BRIXIA

 

( BRIC o BRIGA)


 

I Cenomani con a capo Elitovio si insediarono per primi sul territorio a cui dobbiamo con tutta probabilità l'origine della citta' di Brescia.

Fu il colle Cidneo (termine a sua volta derivante da Cidno, Re dei Liguri), ad ispirare il nome ch'essi diedero a Brescia.

Bric o Briga (radici celtiche che significano monte, altura o fortezza), sono infatti la base semantica su cui si costruì con ogni probabilità il nome Brixia, antenato già latino di Brescia.

Non è inoltre improbabile che questo stesso etimo ci accomuni alla vicina Bergamo.

Il colle Cidneo deve avere investito fortemente l'immaginario, e davvero deve essere stato per loro meglio di un'arroccata fortezza: facile da difendere.

Questa fortezza aveva inoltre la possibilità di controllare territorialmente l'orizzonte più lontano, punto ideale per il primo insediamento.

Abbiamo prove, infatti, che da qui scesero, per estendere poi l'abitato in una vera e propria città, centro che gli storici latini racconteranno esser così esteso da potersi a pieno titolo considerare la loro capitale.




FONTI BIBLIOGRAFIA

 

Mommsen, in Corp. Inscr. Lat., V, p. 413.

Lauterbach, Untersuchungen zur Geschichte der Unterwerfung von Oberitalien durch die Römer, Breslavia 1905.

E. Desjardins, Géogr. de la Gaule, II, Parigi 1876-85, pp. 206, 497.

A. Longnon, Géogr. de la Gaule, Parigi 1878, p. 294.

U. Pedroli, Roma e la Gallia cisalpina, Torino 1893, p. 32 segg.

G. Oberziner, Le guerre di Augusto contro i popoli alpini, Roma 1900, p. 41 segg.;

Brescia in vetrina: I Galli Cenomani-estratto




 

 

PREMESSA  IMPORTANTE:

 

TUTTE LE DRACME ED EMIDRACME PRESENTI IN QUESTO SITO SONO I MIGLIORI ESEMPLARI DA ME REPERITI, LA MAGGIORE PARTE HA UN'OTTIMO STATO DI CONSERVAZIONE.

 

LE DRACME INSERITE SONO PER  LA MAGGIOR PARTE DI PROPRIETA' DEI MUSEI.

IN MODESTA PARTE  PUBBLICATE NELLE VARIE  ASTE, NAZIONALI ED INTERNAZIONALI.

IN PICCOLA PARTE SONO PROPRIETA' DI  PRIVATI.

 

E' MIA INTENZIONE DOPO UN RELATIVO LASSO TEMPORALE DOVUTO ALLA NOTEVOLE MOLE DI DATI IN QUESTO SITO CERCARE DI CHIARIRE QUALSIASI DUBBIO INERENTE LE DRACME E LE EMIDRACME DEI CELTI DELL'ITALIA SETTENTRIONALE, INSERENDO ANCHE LE DRACME DI CONSERVAZIONE BASSA, AVENTI LE STESSE VARI PROBLEMI, DOVUTI DA FATTORI IMPORTANTI COME LA CORROSIONE, L'OSSIDAZIONE, L'ESFOGLIAZIONE  ECC. .

QUESTI PROBLEMI SONO  CAUSATI DAL TEMPO E IN PARTICOLARE MODO, DAI  VARI TIPI DI TERRENO AVENTI CARATTERISTICHE DI BASSA O FORTE ACIDITA'.

QUESTE PECULIARI CARATTERISTICHE  SONO DOVUTE ANCHE DAI FERTILIZZANTI,  COMPRESI  AGENTI  INQUINANTI  CHIMICI.

 

QUESTA MIA DECISIONE  E' DOVUTA DAL FATTO CHE SOLITAMENTE, QUANDO SI VEDONO DRACME AVENTI UNA  CONSERVAZIONE MOLTO ALTA, SPESSO, IN MANIERA SOMMARIA, SI POSSONO DARE DELLE ATTRIBUZIONI ALEATORIE NON CORRETTE E PRIVE DI QUALSIASI FONDAMENTO.

 

LE DRACME IDENTICHE DI CONIO CHE SONO GIA' NEL SITO E CHE VERRANNO IN SEGUITO INSERITE  SARANNO SEMPRE E NON OLTRE I DUE ESEMPLARI.

 

SEBBENE IDENTICHE, OVVERO PROVENIENTI DAGLI STESSI CONII,  I DUE ESEMPLARI SARANNO COSI' DESCRITTI:

 

LA PRIMA CON LA CARATTERISTICA DI ALTA CONSERVAZIONE:

(BB: BELLISSIMA E SPL: SPLENDIDA).

 

LA SECONDA CON LA CARATTERISTICA DI BASSA CONSERVAZIONE: ( M: MEDIOCRE-qB: QUASI BELLA-B:BELLA).

 

DESCRIZIONE DELLA  DRACMA ALLA VOCE:

 

IDENTIFICAZIONE N°  VI SARA' IL NUMERO IN QUESTO CASO E':  

889-A-  

E LA SCRITTA:

IDENTICA ALLA: 889

 

ESEMPIO:

 

VEDI LA DRACMA 889- CATALOGATA ALLA VOCE:  CENOMANI.



DRACMA  889




DRACMA 889-A


 

 

 

***

 

 

 

 

 

DRACMA  N°1946

 

UGUALE ALLA N°1948

 

 

1946
1946
1946
1946

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA   1° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,240

SPLENDIDA GRADO 4 (DA 1 A 4)

11,200

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--

QUATTRO

1946


 

 

 

DRACMA  N°1948

 

UGUALE ALLA N°1946

 

 

1948
1948
1948
1948

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

 

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA  1° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,872

BELLISSIMA GRADO 2-3 (DA 1 A 4)

14,3400

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

IDENTICA ALLA N°1946

QUATTRO

1948


 

 

 

DRACMA  N°1894

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA   2° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,3210

SPLENDIDA  GRADO  1  (DA 1 A 4)

14,460

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

 

N° 5, DISPOSTI  A FORMA CIRCOLARE

1894


 

 

Riferimento  DRACMA  N° 1894

 

 

QUESTA DRACMA APPARTIENE ALLA CLASSE DELLE MOLTO RARE

 

 

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI SPECIALIZZATI.

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI MUSEALI.

 

VENDITA IN ASTE NUMISMATICHE:      NO

 

 

 

 

 

DRACMA  N°1588

 

UGUALE ALLA N°1968

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA   3° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,3200

SPLENDIDA  GRADO  2  (DA 1 A 4)

16,000

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 4, DISPOSTI  A FORMA CIRCOLARE

1588


 

 

 

 

 

DRACMA  N°1968

 

UGUALE ALLA N°1588

 

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA   3° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,280

BELLISSIMA  GRADO  1-2  (DA 1 A 4)

14,760

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 4, DISPOSTI  A FORMA CIRCOLARE

1968 E


 

 

LE DRACME DEL 3° TIPO, AVENTI TUTTE IL TONDELLO CON IL TAGLIO NETTO, ESEGUITO A SCALPELLO E NON A TRANCIA, SI DIFFERENZIANO DA TUTTE LE ALTRE PER LA CONIATURA  FORTEMENTE DECENTRATA AL D/,  PER LE DIMENSIONI MOLTO RIDOTTE  E IN PARTICOLARE MODO PER LO SPESSORE MOLTO FORTE, CHE VARIA  GENERALMENTE DA MM. 3,10 A 3,40 MAX.

 

NB:

 

QUESTA TIPOLOGIA DI DRACME NON E' COMUNE, ANCHE SE POSSIAMO VEDERLE IN MANIERA COPIOSA NEL RIPOSTIGLIO DI MANERBIO (BRESCIA).

 

 

 

 

 

 

DRACMA  1241

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA   4° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,332

SPLENDIDA GRADO 3 (DA 1 A 4)

15,420

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 3

1241 SG


 

 

 

 

DRACMA N° 1569

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA   5° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,0700

BELLISSIMA GRADO 3-4 (DA 1 A 4)

15,670

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 5, DISPOSTI  A FORMA CIRCOLARE

1569  MAS


 

 

 

 

DRACMA  500

 

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA  6° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,821

MOLTO BELLA GRADO 2 (DA 1 A 4)

16,150

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 4, DISPOSTI  PARALLELI

500 SG


 

 

 

 

DRACMA  1217

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA  7° TIPO

I-II SEC. A.C.

ARGENTO

2,192

SPELNDIDA GRADO 1 (DA 1 A 4)

15,120

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 5, DISPOSTI  PARALLELAMENTE

1217 SG


 

 

DRACMA  N° 1217

 

 

QUESTA DRACMA APPARTIENE ALLA CLASSE DELLE MOLTO RARE

 

 

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI SPECIALIZZATI.

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI MUSEALI.

 

VENDITA IN ASTE NUMISMATICHE:   NO.

 

 

 

 

 

DRACMA  889

 

UGUALE ALLA N°889 A

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA  8° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,720

SPLENDIDA GRADO 4 (DA 1 A 4)

13,350

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 5, DISPOSTI  A FORMA CIRCOLARE

889


 

 

 

 

DRACMA  889 A

 

UGUALE ALLA N°889

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA  8° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,390

BELLA GRADO 3 (DA 1 A 4)

13,701

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 5, DISPOSTI  A FORMA CIRCOLARE

889-A- IDENTICA ALLA 889


 

 

DRACMA 889-A

 

QUESTA DRACMA E' IDENTICA ALLA N.889, MA SI NOTA LA FORTE USURA DOVUTA SICURAMENTE AD UNA CONDIZIONE DI TERRENO CON CARATTERISTICHE DI FORTE ACIDITA' PROVOCATO  DA  DISERBANTI ECC.

 

SEBBENE PULITA LA DRACMA PRESENTA AL D/ UNA FORTE CORROSIONE VI SONO ANCHE PUNTI MOLTO EVIDENTI DI ESFOGLIAZIONE, INOLTRE SI NOTANO PARECCHI (CRATERI), DOVUTI ALL'OSSIDO DI RAME CHE SICURAMENTE ERANO PRESENTI IN CONCRECAZIONE, -(OSSIDO DURO)-, CON ASPETTO IN RILIEVO PRIMA DELLA PULIZIA.

 

 

 

 

NOTA BENE

 

IL SIG. G.AULISIO, CURATORE DELLA SEZIONE - MONETE PREROMANE - SUL PORTALE LAMONETA.IT, GIUDICA QUESTE DRACME  (N°889 E 889-A), FALSE.

 

 

 

 

 

DRACME N° 889 E 889-A

 

 

NOTA  RIGUARDANTE LE SPECIFICHE AFFERMAZIONI DEL SIG. G.AULISIO (DRACME 889-889-A),  RIPORTATE DESCRITTIVAMENTE SUL PORTALE LAMONETA.IT,  NEL PERIODO DEI MESI DI MAGGIO-GIUGNO 2013.  

 

NON AVENDO IO STESSO RICEVUTO UNA RICHIESTA PER UNA ATTENTA ANALISI AL RIGUARDO DELLE DRACME N°889 E 889 A,  DEVO RITENERE LE AFFERMAZIONI  DIVULGATE  DAL CURATORE RESPONSABILE DEL  SITO DELLA MONETA.IT.,  PRIVE DI VERIDICITA’ E QUINDI AL TEMPO STESSO A TUTTI GLI EFFETTI  NON VALIDE.

 

 

 

PREMESSA

 

 

 

 

PER CORRETTEZZA, VERSO TUTTI GLI STUDIOSI DELLA MONETAZIONE CELTICA PADANA, HO RITENUTO GIUSTAMENTE CITARE SIA PER NOME, SIA PER RAGIONE SOCIALE LE PERSONE CHE ASSERISCONO ANOMALIE  RIGUARDANTI LE DRACME E LE EMIDRACME DELLE POPOLAZIONI DELL’ITALIA SETTENTRIONALE

 

TENGO A PRECISARE COMUNQUE, CHE ESSENDO QUESTO SITO DESTINATO ALLA DIVULGAZIONE TECNICO CULTURALE E NON COMMERCIALE, LE PERSONE IN QUANTO TALI CHE DICHIARANO DEI DUBBI O PERPLESSITA’ A RIGUARDO DELL’AUTENTICITA’ DELLE DRACME E DELLE EMIDRACME RIPORTATE SU QUESTO SITO, DEVONO RITENERSI A TUTTI GLI EFFETTI RESPONSABILI DELLE  LORO AFFERMAZIONI.

 

INIZIALMENTE SARA’ MIO DOVERE VAGLIARE NEL MIGLIORE DEI MODI LE ASSERZIONI POSTE DALL’INTERLOCUTORE, RISPONDENDONE  PERSONALMENTE.

 

SECONDARIAMENTE, SE IL SOSTENITORE NON DOVESSE PER QUALSIASI MOTIVO CONDIVIDERE LE MIE  RISPOSTE INIZIALI, PER UN’ANALISI PIU’ APPROFONDITA, CONVOCHERO’ PERSONALMENTE IN SEDE PRIVATA PER UNA VISIONE ATTENTA DELLA O DELLE MONETE, IL SOSTENITORE E  DEGLI STUDIOSI PROFESSIONISTI DI QUESTA PRECISA TIPOLOGIA MONETALE, PER POTERE DARE SPIEGAZIONI ESAUSTIVE CON LA MASSIMA TRASPARENZA.

 

 

 

 

 

DRACMA N° 1570

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA  9° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

1,9900

MOLTO BELLA GRADO 3-4 (DA 1 A 4)

15,1700

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 4, DISPOSTI  PARALLELAMENTE

1570


 

 

 

 

DRACMA N° 1571

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA  9° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

1,6800

BELLISSIMA  GRADO 1 (DA 1 A 4)

14,7500

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 4, DISPOSTI  PARALLELAMENTE

1571- IDENTICA ALLA 1570


 

 

 

 

DRACMA N° 1572

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA  10° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,3200

SPLENDIDA  GRADO 1 (DA 1 A 4)

16,600

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 5, DISPOSTI  PARALLELAMENTE

1572


 

 

 

 

DRACMA  807

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA  11°  TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,411

SPLENDIDA GRADO 1 (DA 1 A 4)

14,880

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 4, DISPOSTI  PARALLELAMENTE

807


 

 

 

 

DRACMA  654

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA   12° TIPO - ( CLASSE  PESANTE )-

PRIMO DEL II SEC. A.C.

ARGENTO

3,250

BELLISSIMA GRADO 3 (DA 1 A 4)

14,661

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 4, DISPOSTI  A FORMA DI CROCE

654 SG


 

 

DRACMA 654

 

QUESTA DRACMA PRESENTA UNA CARATTERISTICA PARTICOLARE LEGATA DAL SUO PESO PONDERALE MOLTO ALTO GR.3,250.

 

LO STILE DELL'ALLEGORIA RISULTA MOLTO SIMILE ALLE DRACME DI PESO INFERIORE AVENTI PESI CHE VARIANO DA UN MINIMO DI 2,10 AD UN MASSIMO DI  2,70-2,75. 

 

QUESTA DRAMMA SI DOVREBBE COSI' COLLOCARE NEL SETTORE   DEL TIPO PESANTE .

 

POCHI ESEMPLARI  SI CONOSCONO CON QUESTA CARATTERISTICA.

 

NEI RIPOSTIGLI CONOSCIUTI QUESTE DRAMME APPAIONO IN MANIERA SPORADICA CON QUESTO PESO, MA NON SONO IDENTICHE NELL'ALLEGORIA DEL DIRITTO, AL ROVESCIO, IL LEONE E' IL SOLITO. 

 

DA NOTARE INOLTRE CHE AL R/,  I PALLINI (DELLA ZECCA DI PROVENIENZA) SOTTO LA CRINIERA DEL LEONE, RISULTANO CINQUE  E NON SOLITAMENTE QUATTRO.

 

 

 

 

 

DRACMA  1506

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA  5° TIPO- A-

PRIMO DEL II SEC. A.C.

ARGENTO

2,330

BELLISSIMA GRADO 2 (DA 1 A 4)

16,310

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 3, DISPOSTI  A FORMA DI TRIANGOLO

1506


 

 

 

 

DRACMA  806

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA  13° TIPO

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,700

BELLISSIMA GRADO 3 (DA 1 A 4)

17,341

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 8, SOVRAPPOSTI

806 SG


 

 

DRACMA  806

 

QUESTA DRAMMA AL D/,  PRESENTA UNA ALLEGORIA STILISTICAMENTE DIVERSA DALLE SOLITE.

 

AL R/,  I PALLINI (DELLA ZECCA DI PROVENIENZA) SOTTO LA CRINIERA DEL LEONE RISULTANO OTTO E NON SOLITAMENTE QUATTRO.

 

 

 

 

 

 

DRACMA  1298

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

SEGNI

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA  14° TIPO - (CLASSE: SUBERATE)

I-II SEC. A.C.

RAME-ARGENTO 

1,662

SPLENDIDA GRADO 1 (DA 1 A 4)

13,851

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

N° 4, DISPOSTI  PARALLELAMENTE

1298


 

 

DRACMA  N° 1894

 

 

QUESTA DRACMA APPARTIENE ALLA CLASSE DELLE MOLTO RARE

 

 

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI SPECIALIZZATI.

 

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI MUSEALI.

 

VENDITA IN ASTE NUMISMATICHE:   NO.

 

 

 

 

 

 

 

VEDI

 

TECNICHE DI FABBRICAZIONE ED ESECUZIONE DELLE DRACME

 

 

 

 

 

 

 

CLICCA SULLA FOTOGRAFIA PER ANDARE ALLA PAGINA

 

 

 

LATO TRANCIATO

 

 

SOLITAMENTE LE DRACME DEI CENOMANI,  SIA DEL TIPO LEGGERO CHE DEL TIPO PESANTE  ..... 

 

 

 

 

 

 

VALUTAZIONE

 

 

-ANNO 2017-

 

 

 

 

DALLA VALUTAZIONE INIZIALE BISOGNA AGGIUNGERE L’AUMENTO ESPRESSO IN PERCENTUALE IN BASE AL GRADO DI RARITA’

 

 

 

 

B-BELLA

 

1° *00,00         - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

2° *00,00         - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

3° *50,00         - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

4° *70,00         - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

 

MB-MOLTO BELLA

 

1° *90,00         - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

2° *100,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

3° *150,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

4° *250,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

 

BB-BELLISSIMA

 

1° *300,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

2° *450,00       - R 1 + 10%     R 2 + 1%          R 3 + 50%        R 4 + 100%

3° *600,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

4° *000,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

 

SPL-SPLENDIDA

 

1° *1.000,00     - R 1 + 10%    R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

2° *0.000,00    - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

3° *0.000,00    - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

4° *1.700,00     -R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

 

 

 

 

Seleziona la popolazione celtica d'interesse per aprire la sezione dedicata