SE DESIDERATE LASCIARE UN COMMENTO ANDATE AL LIBRO DEGLI OSPITI

 

- CLIK SUL LIBRO -

 

 

 

AGGIORNATO IL 2 GENNAIO 2017

 


 

ATTENZIONE

 

E' VIETATO L'USO DI QUALSIASI CONTENUTO DEL SITO, PREVIA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE DELL'AMMINISTRATORE DEL SITO



INSUBRI

(Insŭbres  - Ινσοβροι  - Ινσουβροι )

 

PIANURA LOMBARDO-PIEMONTESE

 

SECOLO V a.C.

 

La Popolazione celtica degli Insubri è originaria della Gallia Transalpina, appartenente al ramo degli Edui.

Questa popolazione in fattore di milizia è sicuramente possente e bene addestrata, occupa un buon territorio nell'Italia settentrionale al tempo delle emigrazioni delle varie tribù celtiche, verso la metà del sec. V a. C. circa.

La città principale del loro territorio fu Mediolanum, ma i confini sono poco attendibili.

Il loro territorio comprendeva Angera, Brebbia, Monza, Vimercate.

La versione di Tolomeo indica che i Salassi e i Libici erano confinanti con gli Insubri.

All’inizio della seconda guerra punica gli Insubri sono in guerra coi Taurini, quindi, dobbiamo pensare che essi avessero esteso la loro supremazia sopra le tribù celtiche a loro più prossime, come i Laevii e gli Anares.

Sono considerati Insubri anche i territori di Como, Pavia, Novara, Lodi vecchio e Bergamo.

Nella tavola Peutingeriana gli Insubri si stendono sino a Eporedia.

 

ANNO 232-225 a.C.

 

Considerando alcune notizie discutibili che si riferiscono alla loro emigrazione e al loro stanziamento, gli Insubri ci vengono descritti come popolazione in gran subbuglio nel 232 a. C., insieme con le altre stirpi cisalpine, descrivendo quando C. Flaminio avanzò la sua famosa proposta per la distribuzione viritana dell'ager gallicus.

Il nesso tra quel movimento e questa proposta non è chiaro, e il fatto è che essi si mossero soltanto nel 225 a. C., dopo che una lega fu costituita tra loro e i Boii, i Lingoni e probabilmente anche i Taurini.

 

Gli Insubri rafforzati militarmente da numerose schiere chiamate Gesati, provenienti dalla stessa terra madre, riuscirono a ottennere inizialmente qualche vittoria, per poi essere sconfitti nella battaglia di Telamone.

L’esercito romano in questa battaglia perde il console C. Attilio Regolo, conquistando la Gallia Cisalpina.

Anche il potente popolo dei Boii, dopo circa un’anno dovette arrendersi.

 

ANNO 223-222 a.C.

 

Nell’anno 223 a.C. i consoli C. Flaminio e P. Furio invasero parte della Transpadana. Trovandosi ad affrontare gl'Insubri, presso il fiume Oglio riuscirono a sconfiggerli.

Richiamati Flaminio e P.Furio dal senato in Roma, venne celebrato il loro trionfo pochi giorni prima delle idi di marzo dell’anno 222 a.C..

La guerra fu terminata dai consoli Cn. Cornelio Scipione e M. Claudio Marcello, quest’ultimo sconfisse i barbari a Clastidio, uccidendo il regolo Virdumaro.

Claudio Marcello, presa Acerre, uni’ il suo esercito contro Mediolanum sconfiggendola.

Gli Insubri dovettero rassegnarsi alla condizione di alleati, cedendo tutto il territorio dove fu fondata Cremona.

Nella seconda guerra punica, gli Insubri, nemici dei Taurini, favorirono Annibale, fornendo grosse truppe militari, rimasero fedeli per tutta la durata della guerra.

 

ANNO 198-49 a.C

 

Nell’anno 198 a. C. venne conquistata Piacenza, il che portò ad un massiccio intervento dei Romani e di conseguenza ad una pacificazione definitiva nell’anno 194 a.C.

In forza della lex Pompeia Strabonis dell'anno 89 a.C., Mediolanum ebbe il diritto latino, e nell’anno 49 a.C., la cittadinanza romana.

 

Il sistema di vita nei villaggi scomparve, cosi’ come la stirpe degli Insubri, inglobandosi radicalmente ai comuni cittadini, mantenendo in qualche modo il nome primitivo.

 

 

FONTI BIBLIOGRAFIA

 

 

G. De Sanctis, Storia dei Romani, I, Torino 1907, p. 161 segg.; III, 1917, parte 1ª, p. 304 segg.; parte 2ª, pp. 91 e n541; IV, 1923, p. 410 segg.

M. Baratta, Clastidium, Pavia 1932. Th. Mommsen, in Corp. Inscr. lat., I, p. 47; V, p. 715.

Tolomeo (III, 1, 30 e 32), R. Kiepert, Formae orbis antiqui, foglio XXIII, testo p. 5.

C. F. Czoernig, Die alten Völker Oberitaliens, Vienna 1885.

H. Nissen, Italische Landeskunde, I, Berlino 1883, p. 477; II, ivi 1902, p. 179.

 

 

PREMESSA  IMPORTANTE:

 

TUTTE LE DRACME ED EMIDRACME PRESENTI IN QUESTO SITO SONO I MIGLIORI ESEMPLARI DA ME REPERITI, LA MAGGIORE PARTE HA UN'OTTIMO STATO DI CONSERVAZIONE.

 

LE DRACME INSERITE SONO PER  LA MAGGIOR PARTE DI PROPRIETA' DEI MUSEI.

IN MODESTA PARTE  PUBBLICATE NELLE VARIE  ASTE, NAZIONALI ED INTERNAZIONALI.

IN PICCOLA PARTE SONO PROPRIETA' DI  PRIVATI.

 

E' MIA INTENZIONE DOPO UN RELATIVO LASSO TEMPORALE DOVUTO ALLA NOTEVOLE MOLE DI DATI IN QUESTO SITO CERCARE DI CHIARIRE QUALSIASI DUBBIO INERENTE LE DRACME E LE EMIDRACME DEI CELTI DELL'ITALIA SETTENTRIONALE, INSERENDO ANCHE LE DRACME DI CONSERVAZIONE BASSA, AVENTI LE STESSE VARI PROBLEMI, DOVUTI DA FATTORI IMPORTANTI COME LA CORROSIONE, L'OSSIDAZIONE, L'ESFOGLIAZIONE  ECC. .

QUESTI PROBLEMI SONO  CAUSATI DAL TEMPO E IN PARTICOLARE MODO, DAI  VARI TIPI DI TERRENO AVENTI CARATTERISTICHE DI BASSA O FORTE ACIDITA'.

QUESTE PECULIARI CARATTERISTICHE  SONO DOVUTE ANCHE DAI FERTILIZZANTI,  COMPRESI  AGENTI  INQUINANTI  CHIMICI.

 

QUESTA MIA DECISIONE  E' DOVUTA DAL FATTO CHE SOLITAMENTE, QUANDO SI VEDONO DRACME AVENTI UNA  CONSERVAZIONE MOLTO ALTA, SPESSO, IN MANIERA SOMMARIA, SI POSSONO DARE DELLE ATTRIBUZIONI ALEATORIE NON CORRETTE E PRIVE DI QUALSIASI FONDAMENTO.

 

LE DRACME IDENTICHE DI CONIO CHE SONO GIA' NEL SITO E CHE VERRANNO IN SEGUITO INSERITE  SARANNO SEMPRE E NON OLTRE I DUE ESEMPLARI.

 

SEBBENE IDENTICHE, OVVERO PROVENIENTI DAGLI STESSI CONII,  I DUE ESEMPLARI SARANNO COSI' DESCRITTI:

 

LA PRIMA CON LA CARATTERISTICA DI ALTA CONSERVAZIONE:

(BB: BELLISSIMA E SPL: SPLENDIDA).

 

LA SECONDA CON LA CARATTERISTICA DI BASSA CONSERVAZIONE: ( M: MEDIOCRE-qB: QUASI BELLA-B:BELLA).

 

DESCRIZIONE DELLA  DRACMA ALLA VOCE:

 

IDENTIFICAZIONE N°  VI SARA' IL NUMERO IN QUESTO CASO E':  

889-A-  

E LA SCRITTA:

IDENTICA ALLA: 889

 

ESEMPIO:

 

VEDI LA DRACMA 889-A ALLA VOCE:  CENOMANI.

 

 



DRACMA 889-A



TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,390

BELLA GRADO 3 (DA 1 A 4)

13,701

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

-----

889-A- IDENTICA ALLA 889


 

 

DRACMA  N° 1147

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA (TIPO PESANTE)

II-III SEC. A.C.

ARGENTO

3,634

SPLENDIDA GRADO 4  (DA 1 A 4)

17,722

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1147


 

 

DRACMA  N° 191

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA (TIPO PESANTE)

II SEC. A.C.

ARGENTO

3,253

SPLENDIDA GRADO 1  (DA 1 A 4)

17,183

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

191


 

 

DRACMA  N° 191

 

 

QUESTA DRACMA APPARTIENE ALLA CLASSE DELLE MOLTO RARE

 

 

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI SPECIALIZZATI.

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI MUSEALI.

 

VENDITA IN ASTE NUMISMATICHE:  NO.

 

 

 

DRACMA  N° 1542

 


 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,4500

SPLENDIDA GRADO 2  (DA 1 A 4)

16,510

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1542  SG


 

 

DRACMA  N° 494

 


 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,021

SPLENDIDA GRADO 1  (DA 1 A 4)

14,951

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

494


 

 

DRACMA N° 1566

 


 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,3900

SPLENDIDA GRADO 3-4  (DA 1 A 4)

13,8400

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1566   MS


 

 

 

DRACMA N° 1963

 

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,3810

SPLENDIDA  GRADO  1  (DA 1 A 4)

13,940

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1963 


 

 

DRACMA N° 1568

 

UGUALE ALLA DRACMA N° 1963

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

1,9600

BELLISSIMA  GRADO  4  (DA 1 A 4)

15,8900

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1568   


 

 

DRACMA  N° 492

 


 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,251

BELLISSIMA GRADO 3  (DA 1 A 4)

18,910

Comune -  Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

492


 

 

DRACMA  N° 1348

 


 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,220

SPLENDIDA GRADO 2  (DA 1 A 4)

12,800

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1348


 

 

DRACMA  N° 225

 


 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,632

SPLENDIDA GRADO 3-4  (DA 1 A 4)

15,200

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

225


 

DRACMA  N° 487

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,460

SPLENDIDA GRADO 2  (DA 1 A 4)

15,800

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

487


 

 

DRACMA  N° 1576

 


TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,3490

SPLENDIDA GRADO 2  (DA 1 A 4)

16,2300

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1576


 

 

DRACMA  N° 1435

 


 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

II SEC. A.C.

ARGENTO

2,391

SPLENDIDA GRADO 4  (DA 1 A 4)

13,910

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1435


 

 

DRACMA  N° 1964

 

UGUALE ALLA DRACMA N°1436  E  N°340

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

PRIMO DEL II SEC. A.C.

ARGENTO

2,790

BELLISSIMA GRADO 2  (DA 1 A 4)

14,200

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1964


 

 

DRACMA  N° 1436

 

UGUALE ALLA DRACMA N°1964  E  N°340

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

PRIMO DEL II SEC. A.C.

ARGENTO

3,103

BELLISSIMA GRADO 4  (DA 1 A 4)

15,602

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

1436


 

 

DRACMA  N° 340

 

( SUBERATA)

 

UGUALE ALLA DRACMA N°1436

 

 

 

TIPO

ANNO

METALLO

GRAMMI

CONSERVAZIONE

DIMENSIONI IN mm

GRADO di RARITA’

 

CARATTERISTICHE

IDENTIFICAZIONE N°

 

DRACMA

PRIMO DEL II SEC. A.C.

RAME-ARGENTO (SUBERATA)

1,876

MOLTO BELLA GRADO 4  (DA 1 A 4)

14,441

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 - R.3 - R.4 - Unica

--------

340


 

 

DRACMA  N° 340

 

 

QUESTA DRACMA APPARTIENE ALLA CLASSE DELLE DRACME MOLTO RARE

 

ATTUALMENTE: 

 

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI SPECIALIZZATI.

NON PUBBLICATA SUI LIBRI-CATALOGHI MUSEALI.

 

VENDITA IN ASTE NUMISMATICHE:  NO.

 

 

MOLTO INTERESSANTE NOTARE QUESTI 3 ESEMPLARI.

 

LA DRACMA N°1964 DI RIDOTTO DIAMETRO: 14,900, SI ATTESTA GENERALMENTE AL PESO PONDERALE UGUALE, COME ALLA MAGGIORE PARTE ESISTENTE NEI VARI MUSEI DA MIN. GR.2,650 A MAX.  GR.2,750-2,800.

 

LA DRACMA N°1436, PROVENIENTE DALLO STESSO CONIO, SEBBENE PRESENTA USURA MOLECOLARE DEL METALLO HA UN PESO MOLTO ALTO, OVVERO GR.3,103.

NON SONO RIUSCITO A TROVARNE ALTRE DRACME NEI TESTI VARI. SOLAMENTE UNA DRACMA POSSEDEVA QUESTA CARATTERISTICA NELLE COLLEZIONI MUSEALI AVENTE IL PESO DI GR.3,050, IN CONSERVAZIONE BASSA E  FORTEMENTE USURATA.

 

MOLTO INTERESSANTE  E' LA N° 340, CHE SEBBENE PROVENIENTE DALLO STESSO CONIO DELLE DRACME N°1436 E N°1964 E' SUBERATA.

QUESTA DRACMA, RISULTEREBBE PRODOTTA NELLA PARTE FINALE DELL'ESISTENZA DELLE POPOLAZIONI CELTICHE DELL'ITALIA SETTENTRIONALE.

QUESTE DRACME, SONO MOLTO DIFFICILI DA REPERIRE SUL MERCATO ATTUALE IN CONSERVAZIONE COME LA N°340.

SOLITAMENTE, SI TROVANO CON FORTE STATO DI CORROSIONE SULLA TOTALE PARTE ESTERNA, SENZA TRACCIA DELLA LAMINA DI ARGENTO.

 

 

 

 

VALUTAZIONE

 

-ANNO 2017-

 

 

 

 

DALLA VALUTAZIONE INIZIALE BISOGNA AGGIUNGERE L’AUMENTO ESPRESSO IN PERCENTUALE IN BASE AL GRADO DI RARITA’

 

 

                 

NOTA BENE:

 

 DRACMA TIPO PESANTE:

 

VALUTAZIONE SUPERIORE  FINO AL  300%.

 

DRACMA TIPO SUBERATA, COME LA N°340: 

 

VALUTAZIONE SUPERIORE FINO AL 600/700%  

 

 

 

 

 

B-BELLA

 

1° *00,00         - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

2° *00,00         - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

3° *50,00         - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

4° *70,00         - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

 

MB-MOLTO BELLA

 

1° *90,00         - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

2° *100,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

3° *150,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

4° *250,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

 

BB-BELLISSIMA

 

1° *300,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

2° *450,00       - R 1 + 10%     R 2 + 1%          R 3 + 50%        R 4 + 100%

3° *600,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

4° *800,00       - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

 

SPL-SPLENDIDA

 

1° *1.000,00    - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

2° *1.200,00    - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

3° *1.500,00    - R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

4° *2.000,00     -R 1 + 10%     R 2 + 15%        R 3 + 50%        R 4 + 100%

Seleziona la popolazione celtica d'interesse per aprire la sezione dedicata